05 ΜΑΡ
2014

Νiceforo Vrettakos, poeta neogreco (1912-1991):

Μεγαλυνάρι (Inno di Lode)

il tuo nome: pezzo di pane sul tavolo
il tuo nome: aqua dalla fonte
il tuo nome: vite santa delle stelle arrampiacate.
il tuo nome: finestra aperta nella notte del Primo Maggio
il tuo nome: limature del sole
il tuo nome: suono di un flauto la notte
il tuo nome: rosa sulla bocca degli angeli
il tuo nome: scampanio di cavalli che si trascinano dietro la Primavera
il tuo nome: pioggerellina sulla fronte del seminatore
il tuo nome abbondanza nella capanna del pastore
il tuo nome: paesaggio separato da colori
il tuo nome: due querce che con le loro estremità sostengono l'arcobaleno
il tuo nome: sussuro di stella in stella
il tuo nome: chiacchierata di due ruscelli tra loro
il tuo nome: monologo d’ un pino a Sounio*
il tuo nome: cervo immerso fino alle ginocchia in un riflusso di sole
il tuo nome: petalo di rosa sulla guancia di un neonato
il tuo nome: pentagramma sulle antenne dei grilli
il tuo nome: l'Auriga sul carro del sole.
il tuo nome: marci di cinque cighi che trascinano la Chioccetta al culmine dei Cieli
il tuo nome: Pace sulle rotte delle navi
il tuo nome: Pace sui rami del bosco
il tuo nome: Pace sulle strade delle città
il tuo nome: un pane santo gettato ai confini della terra che avanzò
il tuo nome: frontone delle colombe all' orizzonte
il tuo nome: alleluia sul monte Everest.

*Sounio: posto nella regione di Attica (Grecia), dove il tempio di Poseidone (V sec a. C)

(traduzione dal greco: Sirakos-Ioannis Kesen)



Κατηγορίες: Ποιήματα
 

ρόπτρον | 2011